Academy

Rold & Rold Academy: viaggio verso la sostenibilità

30 . 11 . 2020

Rold & Rold Academy: viaggio verso la sostenibilità. Dagli SDG ad un approccio sostenibile in ogni aspetto della nostra vita.

Rold Academy, la neonata business unit di Rold, supporterà tutte le persone che lavorano in Rold in un viaggio verso la sostenibilità. Un viaggio strutturato in tre fasi ben distinte, e che si articoleranno lungo tutto il 2021. L’obiettivo dell’iniziativa è di aumentare la conoscenza individuale degli obiettivi sostenibili e l’Agenda 2030, stimolare una presa di coscienza collettiva dell’importanza del contributo individuale e supportare la definizione di una strategia di innovazione sostenibile in Rold.

La Rold Academy è stata creata con l’intento di favorire un percorso formativo costante e continuativo delle persone che lavorano in Rold stimolando un confronto e una contaminazione tra diverse realtà ed esperienze. La Rold Academy, però, ha anche l’obiettivo di rafforzare i valori aziendali di Rold e far si che tutte le persone che vivono ogni giorno la nostra quotidianità siano a conoscenza della visione aziendale e contribuiscano a rafforzarla ed ampliarla.

E’ in questo contesto che la prima iniziativa della Rold Academy diretta a tutte le persone di Rold sta prendendo forma e partirà il prossimo 1 Dicembre 2020. L’idea è stata quella di percorrere un viaggio insieme per condividere, rafforzare e implementare il nostro approccio sostenibile e partecipare in maniera più consapevole e più influente al raggiungimento dell’Agenda 2030.

L’agenda 2030 è stata adottata nel 2015 dai 193 membri delle Nazioni Unite e da allora rappresenta una delle più grandi sfide dell’umanità.

Costituita da 17 obiettivi e 169 target per misurare la l’effettivo raggiungimento degli stessi, l’Agenda intende guidare tutti noi a realizzare un mondo migliore, più vivibile, più sostenibile per tutti,  cancellando la povertà estrema, combattendo le ingiustizie e riducendo le ineguaglianze e proteggendo il nostro pianeta.

Insomma, l’Agenda 2030 disegna un percorso da intraprendere per rendere concreto lo “sviluppo sostenibile”.

Già nel 1987, Brundtland, presidente della World Commission on Environment and Development (WCED) diede una definizione di sviluppo sostenibile nel rapporto «Our common future» (Il futuro di tutti noi)[1]:

“uno sviluppo che soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i propri bisogni”.

Se per anni si è sempre correlato il concetto di sostenibilità ad un approccio “green”, con l’Agenda 2030 si afferma il concetto che per avere uno sviluppo davvero sostenibile occorre tenere in considerazione e armonizzare tre dimensioni: la dimensione economica, la società e l’ambiente. Queste tre dimensioni sono estremamente interconnesse tra loro e se si raggiungono impatti positivi in una di queste, sicuramente si riuscirà a migliorare anche le altre.

E’ proprio in questa ottica che le istituzioni, le imprese e le persone sono chiamate, tutte, a contribuire al raggiungimento degli obiettivi sostenibili per una piena realizzazione dell’Agenda 2030.

Ed infatti, per le Nazioni Unite le aziende hanno un ruolo chiave per il raggiungimento degli obiettivi sostenibili e sono invitate a contribuire al raggiungimento di questi obiettivi

  • Con investimenti in Ricerca e Innovazione;
  • Con la creatività che le contraddistingue
  • Con attività di sensibilizzazione al proprio interno e sul proprio territorio.

E Rold ha deciso di rafforzare il proprio impegno per contribuire all’Agenda 2030 in termini di persone coinvolte, attività di R&S, disseminazione e sensibilizzazione.

Se si conosce la realtà di Rold, si potrà convenire che molte delle attività in essere, così come i principi guida e i valori aziendali già siano in linea con molti degli obiettivi sostenibili. Spesso, però, questa connessione è poco valorizzata. Grazie a questa iniziativa sarà possibile rendere esplicito quanto già c’è e rafforzare l’impegno di tutti noi per contribuire ancora di più al raggiungimento dell’Agenda 2030.

La Rold Academy sarà quindi la promotrice di attività che mirino a

  • Incrementare la conoscenza a tutti livelli aziendali degli obiettivi, target e di cosa possiamo fare per raggiungerli
  • Supportare una presa di coscienza di quanto l’impegno dei singoli sia importante
  • Guidare verso la definizione di soluzioni sistematiche ed olistiche per amplificare il nostro impatto positivo per raggiungere gli SDG e mitigare eventuali impatti negativi

Sono stati individuati 17 ambasciatori con background variegati e con i ruoli più disparati. A ciascun ambasciatore è stato assegnato un obiettivo specifico. La selezione degli ambasciatori è stata guidata da diversi fattori. Alcuni degli ambasciatori, infatti, sono già attivamente coinvolti in pratiche o iniziative aziendali che sono in linea con gli SDG; altri, invece, sono persone che per il loro ruolo o la loro attitudine possono rappresentare un esempio e possono anche agire come punto di riferimento per aumentare l’impatto delle azioni individuali e di noi tutti.

A breve gli ambasciatori seguiranno un percorso individuale di approfondimento per l’obiettivo assegnato, così da diventare il punto di riferimento dell’azienda per tutto quello che ne concerne.

Dopo aver approfondito tutto quello che riguarda il loro obiettivo sostenibile, gli ambasciatori guideranno, coadiuvati da facilitatori e coach, dei focus group per individuare connessioni tra le attività di Rold e possibili attività di sviluppo. Infatti, per rendere più forte il nostro contributo e il nostro impegno a realizzare gli SDG occorre mettere in atto un processo di contestualizzazione degli obiettivi e dei target, in modo da renderli coerenti e rilevanti per la realtà che ci circonda.

Il risultato finale delle attività sarà una scrittura compartecipata del manifesto di Rold per contribuire in maniera concreta, strutturata e condivisa agli SDG.

 

 

[1] https://sustainabledevelopment.un.org/content/documents/5987our-common-future.pdf

 

Gallery