Rold Smartfab: traffico intenso per le visite in stabilimento

Potremmo iniziare questo articolo, prendendo a prestito la terminologia dei notiziari sul traffico… “intenso sulla tratta Vicenza – Verona – Milano”

Sì perché nei giorni scorsi da Verona e da Vicenza si sono mosse due nutrite delegazioni di Confindustria per visitare il plant Rold di Cerro Maggiore e per vedere applicata sul campo la piattaforma Rold Smartfab, sviluppata e testata insieme a Samsung, che è in grado di raccogliere, selezionare e gestire i dati provenienti dagli impianti e  dai  sottosistemi  aziendali  e  di  renderli disponibili in tempo reale su device fissi e mobili.

La visita si inseriva in un percorso di formazione più ampio sul tema Industria 4.0, organizzato da Confindustria con il coinvolgimento di docenti ed esperti del MIP Politecnico di Milano e di CUOA Business School, e rivolto principalmente a direttori di stabilimento, direttori tecnici, direttori di produzione e IT manager di aziende industriali e di società di servizi che operano nelle aree produzione, progettazione, processi, qualità, IT. Durante il giro dello stabilimento gli ospiti hanno potuto verificare di persona l’applicabilità di Rold Smartfab alle linee di produzione e confrontarsi con i responsabili di reparto sui dati raccolti in quasi un anno di utilizzo del sistema sia sulle linee di assemblaggio che nei reparti di stamperia.

Sarebbe bastato questo a renderci orgogliosi del lavoro svolto fin qui, ma Confindustria ha voluto suggellare la giornata regalando a Rold un volume illustrato su Andrea Palladio, l’architetto più importante della Repubblica Veneta, nel cui territorio progettò numerose ville, chiese e palazzi che lo resero famoso e che ora sono annoverate tra i patrimoni dell’umanità UNESCO.